I pagamenti commerciali delle imprese: ritardi gravi al minimo storico dal 2010

Opinione

18-04-2016     Eleonora MAZZONI

Con il protrarsi della crisi economica il sistema dei pagamenti commerciali delle imprese italiane – uno dei principali indicatori del loro stato di salute...

‘Costruire il modello lombardo’ – i rapporti tra pubblico e privati in Lombardia

Opinione

13-06-2017     Gianluca SGUEO

Costruire il “modello lombardo” – è questa la prima, e più importante, tra le direttrici che guidano l’andamento delle politiche regionali della regione Lombardia...

Segnali di ripresa post-crisi per le PMI del Mezzogiorno

Opinione

29-04-2016     Maria Rosaria DELLA PORTA

Il Rapporto PMI Mezzogiorno 2016, curato da Confindustria e Cerved, con la collaborazione di SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, giunge alla seconda edizione...

La Puglia collabora (ma si può fare di più)

Opinione

16-05-2016     * Giovanni GALGANO, direttore Public Affairs Advisors

Dall'evento ORTI – Osservatorio Relazioni Territori-Impresa tenutosi lo scorso 13 maggio a Bari emergono molti spunti di riflessione, nonché un quadro tutto sommato positivo...

Report I-Com “Lombardia. L’economia della regione e i rapporti tra le amministrazioni territoriali e...

Report I-Com

    

Questo lavoro vuole offrire un aggiornamento sulle principali dinamiche economiche e produttive della Lombardia, a confronto con la media nazionale e con le altre regioni del Nord Italia, e sul ruolo delle istituzioni territoriali nel promuovere una collaborazione virtuosa con le imprese che operano dentro al territorio della regione. Il rapporto si suddivide in tre capitoli. Nel primo capitolo si introduce il quadro macroeconomico ...

Integrazione delle imprese sul territorio

Opinione

29-07-2016     * Emilio CONTI, Università IULM di Milano e consulente di Public Affairs Advisors

Nel corso dell’incontro di Bologna L’Emilia-Romagna che collabora, organizzato dall'Osservatorio Orti il 25 luglio scorso, si è molto parlato del rapporto tra imprese, pubblica...

Tanti segnali positivi per le PMI del Centro-Nord, con qualche differenza territoriale

Opinione

08-05-2017     Maria Rosaria DELLA PORTA

Il Rapporto PMI Centro-Nord 2017, curato da Confindustria e Cerved, giunge alla seconda edizione e consente uno sguardo sulle PMI di capitali localizzate nelle...

Verso un regionalismo differenziato? L’opinione del sindaco di Varese Galimberti

Intervista

16-01-2018     Andrea PICARDI

Conversazione con il sindaco di Varese, Davide Galimberti, in vista dell'evento I-Com #TAVOLOITALIA in programma il 24 gennaio a Roma dalle ore 9:00

Sviluppo del territorio e attrazione degli investimenti

Opinione

14-03-2016     * Emilio Conti, Università IULM di Milano e consulente di Public Affairs Advisors

Lo sviluppo di un territorio, la messa in valore delle sue eccellenze, la possibilità di attrarre investimenti e creare di conseguenza occupazione e ricchezza,...

La difficoltà del Solare termodinamico

Opinione

12-12-2016     Elisa GAZZARA, Senior Analyst Public Affairs Advisors

In seguito all'emanazione del Decreto Ministeriale per le fonti rinnovabili non fotovoltaiche – DM 23 giugno 2016 – i primi impianti Solari termodinamici (Concentrated...

OPINIONI

Sud, Grassi (Industriali Napoli): “Più infrastrutture per il rilancio”

Intervista

26-07-2018     

Le infrastrutture prima di tutto, per creare le condizioni di contesto che consentano alle imprese di crescere e investire. E poi la burocrazia, che impone ancora procedure farraginose e lunghissime, e l’accesso al credito, per sostenere le aziende in questa fase di ripartenza dell’economia italiana.

L’economia di Ravenna tra vocazioni storiche e progetti all’orizzonte

Intervista

26-07-2018     

L’economia del mare – il cui perno è rappresentato dal porto, per il quale è in corso un ampio e importante progetto di ammodernamento – ma non solo. Sono numerosi gli asset attorno a cui ruota la vocazione imprenditoriale di Ravenna, dopo Roma il secondo capoluogo più grande d’Italia per estensione territoriale.

Colombo (Ance Lombardia): “Codice appalti deve essere modificato”

Intervista

26-07-2018     

La modifica del codice degli appalti per garantire, innanzitutto, la rapida cantierizzazione delle opere. E poi il rispetto dei tempi di pagamento da parte delle pubbliche amministrazioni – le cui lungaggini finiscono con il ripercuotersi anche pesantemente sulle imprese – e l’abrogazione dello split payment.