Democrazia deliberativa e partecipazione

Opinione

18-04-2016     * Emilio CONTI, Università IULM di Milano e consulente di Public Affairs Advisors

Il dibattito acceso intorno al referendum sulle perforazioni petrolifere offshore ha messo in luce alcuni aspetti legati ai processi democratici e alla partecipazione dei...

Report I-Com “L’economia delle regioni italiane e i rapporti tra le amministrazioni territoriali e...

Report I-Com

27-11-2018     

Questo lavoro vuole offrire una panoramica sulle principali dinamiche economiche e produttive dell’Italia e sul ruolo delle istituzioni territoriali nel promuovere una collaborazione virtuosa con le imprese che operano nel nostro territorio nazionale. Il rapporto si suddivide in tre capitoli...

Più luci che ombre nel sistema economico toscano

Opinione

16-03-2016     Stefano DA EMPOLI

Capacità di attrarre investimenti esteri, resilienza della manifattura e una buona qualità delle istituzioni sono i tre asset chiave della Toscana messi in luce...

L’impresa al centro della campagna elettorale per le amministrative 2016

Opinione

18-01-2016     Stefano DA EMPOLI

Sette città capoluogo di Regione, cinque città metropolitane, 1.344 comuni. Sono i numeri delle elezioni amministrative 2016, che verosimilmente si svolgeranno a giugno. Andranno...

La pubblica amministrazione alla sfida dell’innovazione. Le due velocità dei comuni

Intervista

16-04-2018     Andrea PICARDI

Conversazione con Luca Della Bitta, sindaco di Chiavenna e presidente della Commissione permanente sull'innovazione di Anci

La seconda edizione del “Rapporto #NO2.0 – Come il dissenso comunica sul web”

Opinione

02-11-2016     * Giovanni GALGANO, managing director Public Affairs Advisors

Un dissenso in crescita, soprattutto in Rete, un NO che assume la connotazione di concetto universale che unisce differenti istanze, una protesta sempre più...

Partecipazione e semplificazione, ecco le potenzialità e le priorità del sistema Italia

Opinione

31-01-2018     Gianluca SGUEO

L'analisi del direttore dell'Area Istituzioni di I-Com, Gianluca Sgueo

L’economia delle regioni italiane e i potenziali effetti del “Piano Industria 4.0”

Opinione

20-07-2017     Eleonora MAZZONI

Lo scorso 13 luglio la Banca d’Italia ha pubblicato l’aggiornamento annuale del rapporto "Economie regionali”, che fornisce come d’abitudine un quadro sintetico della congiuntura...

Fontana, sindaco di Varese “Grande attenzione su open data e tempi di pagamento. PA...

Opinione

15-02-2016     * Attilio FONTANA, sindaco del Comune di Varese

I-Com ha pubblicato il “Manifesto delle buone relazioni tra territori ed imprese”, qual è il suo giudizio complessivo sull'iniziativa e quale pensa sia il...

Zingaretti: “Semplificazione e interventi a favore delle imprese per far ripartire il Lazio”

Opinione

18-04-2016     * Nicola ZINGARETTI, Presidente Regione Lazio

Le tasse locali costituiscono spesso una zavorra per le imprese. La Regione ha allo studio o ha già attuato misure per sostenere la nascita...

OPINIONI

Sud, Grassi (Industriali Napoli): “Più infrastrutture per il rilancio”

Intervista

26-07-2018     

Le infrastrutture prima di tutto, per creare le condizioni di contesto che consentano alle imprese di crescere e investire. E poi la burocrazia, che impone ancora procedure farraginose e lunghissime, e l’accesso al credito, per sostenere le aziende in questa fase di ripartenza dell’economia italiana.

L’economia di Ravenna tra vocazioni storiche e progetti all’orizzonte

Intervista

26-07-2018     

L’economia del mare – il cui perno è rappresentato dal porto, per il quale è in corso un ampio e importante progetto di ammodernamento – ma non solo. Sono numerosi gli asset attorno a cui ruota la vocazione imprenditoriale di Ravenna, dopo Roma il secondo capoluogo più grande d’Italia per estensione territoriale.

Colombo (Ance Lombardia): “Codice appalti deve essere modificato”

Intervista

26-07-2018     

La modifica del codice degli appalti per garantire, innanzitutto, la rapida cantierizzazione delle opere. E poi il rispetto dei tempi di pagamento da parte delle pubbliche amministrazioni – le cui lungaggini finiscono con il ripercuotersi anche pesantemente sulle imprese – e l’abrogazione dello split payment.