Ecco il gioco di squadra che serve all’Italia. La versione di Federico Pizzarotti (sindaco...

Intervista

12-03-2018     Andrea PICARDI

Le esigenze (e le priorità d'intervento) delle amministrazioni comunali, la sfida di Parma capitale italiana della cultura 2020, il progetto politico di Italia in Comune. Conversazione a tutto campo con Federico Pizzarotti, intervistato da Andrea Picardi

Documento di output #TAVOLOITALIA. Le relazioni tra imprese e territori per lo sviluppo economico...



    

In Italia manca una regolamentazione organica delle attività di relazioni istituzionali esercitate dai gruppi di interessi organizzati. A livello regionale esistono alcuni timidi tentativi di regolamentazione, alcuni dei quali offrono modelli di riferimento interessanti per il livello nazionale. Di seguito alcuni modelli: - (1) Regione Toscana, la prima a dotarsi di una regolamentazione a livello regionale del fenomeno del lobbismo con la legge regionale del 18 gennaio 2002, n. 5, recante...

Accordo MISE e Unioncamere Piemonte a vantaggio del tessuto imprenditoriale locale

Opinione

01-02-2016     Maria Rosaria DELLA PORTA

Le imprese, talvolta, non fruiscono delle misure di incentivazione e di sostegno a loro rivolte a causa della carenza di informazione. Esse, in alcuni...

Marcello Pittella: “Serve nuova stagione del regionalismo. No a macroregioni, sì a programmazione comune...

Opinione

01-02-2017     * Marcello PITTELLA, Presidente Regione Basilicata

Presidente, come è noto il 4 dicembre scorso la maggioranza degli italiani ha bocciato il referendum costituzionale. Parlando di rapporti fra livelli di governo e...

Report I-Com “Il sistema economico toscano e i rapporti tra le amministrazioni del territorio...

Report

10-03-2016     

Il presente lavoro si propone di analizzare i principali trend economici della Regione Toscana e lo stato dei rapporti tra le amministrazioni territoriali e le imprese. Il lavoro si suddivide in due capitoli. Nel primo capitolo si introduce il quadro macroeconomico, si analizza la struttura produttiva del territorio e la sua recente evoluzione per poi concentrarsi sulla capacità del territorio di attrarre investimenti dall’estero; successivamente si passa a descrivere la capacità innovativa delle imprese ...

Sud, Grassi (Industriali Napoli): “Più infrastrutture per il rilancio”

Intervista

26-07-2018     

Le infrastrutture prima di tutto, per creare le condizioni di contesto che consentano alle imprese di crescere e investire. E poi la burocrazia, che impone ancora procedure farraginose e lunghissime, e l’accesso al credito, per sostenere le aziende in questa fase di ripartenza dell’economia italiana.

Report I-Com “PIEMONTE. L’economia della regione e i rapporti tra le amministrazioni territoriali e...

Report I-Com

    

Questo lavoro vuole offrire un aggiornamento sulle principali dinamiche economiche e produttive del Piemonte, a confronto con la media nazionale e con le altre regioni del Nord Italia, e sul ruolo delle istituzioni territoriali nel promuovere una collaborazione virtuosa con le imprese che operano dentro al territorio della regione...

Le startup innovative in Italia e la performance delle regioni

Opinione

18-01-2016     Eleonora MAZZONI

Le startup innovative sono notoriamente progetti che hanno bisogno di essere finanziati tramite capitale di rischio e che in media solo dopo i primi...

Partecipazione e semplificazione, ecco le potenzialità e le priorità del sistema Italia

Opinione

31-01-2018     Gianluca SGUEO

L'analisi del direttore dell'Area Istituzioni di I-Com, Gianluca Sgueo

La difficoltà del Solare termodinamico

Opinione

12-12-2016     Elisa GAZZARA, Senior Analyst Public Affairs Advisors

In seguito all'emanazione del Decreto Ministeriale per le fonti rinnovabili non fotovoltaiche – DM 23 giugno 2016 – i primi impianti Solari termodinamici (Concentrated...

OPINIONI

Sud, Grassi (Industriali Napoli): “Più infrastrutture per il rilancio”

Intervista

26-07-2018     

Le infrastrutture prima di tutto, per creare le condizioni di contesto che consentano alle imprese di crescere e investire. E poi la burocrazia, che impone ancora procedure farraginose e lunghissime, e l’accesso al credito, per sostenere le aziende in questa fase di ripartenza dell’economia italiana.

L’economia di Ravenna tra vocazioni storiche e progetti all’orizzonte

Intervista

26-07-2018     

L’economia del mare – il cui perno è rappresentato dal porto, per il quale è in corso un ampio e importante progetto di ammodernamento – ma non solo. Sono numerosi gli asset attorno a cui ruota la vocazione imprenditoriale di Ravenna, dopo Roma il secondo capoluogo più grande d’Italia per estensione territoriale.

Colombo (Ance Lombardia): “Codice appalti deve essere modificato”

Intervista

26-07-2018     

La modifica del codice degli appalti per garantire, innanzitutto, la rapida cantierizzazione delle opere. E poi il rispetto dei tempi di pagamento da parte delle pubbliche amministrazioni – le cui lungaggini finiscono con il ripercuotersi anche pesantemente sulle imprese – e l’abrogazione dello split payment.