Il rilancio dell’aeroporto di Brescia passa dall’Oriente. LOMBARDIA



    

L’aeroporto di Montichiari, Brescia, grazie ai cospicui investimenti e a un programma di riordino societario che lo hanno rilanciato negli ultimi due anni, aspira a rafforzare ulteriormente la sua posizione affermandosi come punto di riferimento dell’aerea del Nord-Est Italia. L’obiettivo di lungo periodo è quello di rendere lo scalo, ora utilizzato principalmente come cargo merci, sempre più fruibile al trasporto passeggeri.

Dall’ottobre 2014 il risanamento dello scalo aeroportuale è stato evidente, tanto da far registrare nel 2016 un incremento dei passeggeri del +8% rispetto all’anno precedente. Merito principale di questo miglioramento è stato l’ingresso due anni fa del gruppo SAVE, società che gestisce gli aeroporti di Venezia e Treviso, nella Catullo Spa, azienda che amministra gli scali di Brescia e Verona, con una quota del 40%.

Il bilancio sui dati cargo dell’aeroporto bresciano che fanno riferimento al primo semestre 2017 sottolineano un trend positivo del +29,5% rispetto al precedente anno grazie alle oltre 15mila tonnellate. Con oltre 4mila tonnellate di merci trasportate via aerea si è registrato un aumento rispetto al 2016 di oltre cinque volte. Questo andamento è fortemente correlato alle attività che l’Oriente svolge passando per Montichiari. Infatti, il gruppo Silk Way, con base in Azerbaijan, effettua da marzo 2017, passando per Baku, due voli a settimana tra Brescia e Hong Kong.

L’obiettivo del Piano Industriale 2016-2019 è quindi quello di garantire il decollo definitivo dello scalo bresciano con attenzione soprattutto al traffico merci. Infatti tra le regioni italiane che esportano maggiormente utilizzando questa modalità, la Lombardia è quella che detiene la quota maggiore con il 34,96%, seguono il Veneto e l’Emilia Romagna con una quota di poco superiore al 15%. Tra le aziende di e-commerce che lo scalo di Montichiari si propone di ospitare due delle più rilevanti: Amazon e Alibaba.

La notizia su Il Sole 24 Ore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here