I prodotti DOP e IGP per il rilancio del turismo nel Mezzogiorno. ITALIA



    

dop_turismoSi chiama “Experience Italy South and Beyond- ItalianFoodXP” il progetto ideato dalla Isnart, l’Istituto Nazionale di Ricerche sul Turismo del sistema delle Camere di Commercio italiane e realizzato con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. L’iniziativa coinvolge 395 imprese agricole e alimentari di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna che realizzano prodotti certificati DOP, IGP o biologici.

Questi prodotti saranno inseriti, tra settembre e ottobre prossimi, nei menù di 20 ristoranti italiani in 12 paesi europei selezionati tra le 2000 attività certificate col marchio «Ospitalità italiana».

Due gli obiettivi principali di questa iniziativa. Il primo è quello di promuovere i prodotti del Sud e la visita dei consumatori stranieri nei luoghi e nei territori nei quali questi sono realizzati, anche grazie all’attivazione di una piattaforma multimediale (italianfoodxp).

Il secondo è quello di effettuare delle azioni di incoming di buyer esteri in Italia per favorire l’incontro con le aziende produttrici.

Puntiamo su questa iniziativa per favorire il turismo al Sud – ha detto il sottosegretario ai Beni Culturali e al Turismo, Dorina Bianchi – perché se da un lato tanti stranieri affermano di voler conoscere le aree del nostro Mezzogiorno poi gli arrivi effettivi si fermano al 12% del totale. Quindi sei regioni del Sud attraggono un numero di turisti pari al solo Trentino-Alto Adige. Con iniziative come questa vogliamo rafforzare il peso turistico delle regioni del Mezzogiorno”.

Il comunicato stampa di Assocamereestero

L’articolo del Sole24Ore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.