Milano: siglato l’accordo tra Comune, FS e Regione per gli ex scali ferroviari. LOMBARDIA



    

Scali_MilanoFirmato a Milano l’accordo di programma che porterà nel prossimo decennio a riqualificare le aree degli ex scali ferroviari. 

Comune di Milano, Regione Lombardia ed Fs hanno sottoscritto il nuovo accordo per il piano di rifacimento di sette aree corrispondenti ad altrettanti ex scali.

L’intesa è stata siglata dall’amministratore delegato del Gruppo Fs Renato Mazzoncini, dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e dal sindaco di Milano Giuseppe Sala.

L’Ad di FS non nasconde la propria soddisfazione, parlando di “accordo storico, che stavamo perseguendo dal 2005, e che porterà alla più grande riqualificazione urbanistica in Italia e in Europa dei prossimi anni”.

Il precedente accordo non era stato ratificato dal Consiglio comunale di Milano durante gli ultimi mesi di mandato Pisapia. Il nuovo progetto, che dovrà essere ratificato dal Consiglio comunale entro 30 giorni dalla firma, presenta alcune modifiche.

È previsto l’investimento complessivo da parte di Fs di circa 100 milioni di euro, dei quali 50 serviranno per la realizzazione della Circle Line, cioè l’ammodernamento dell’attuale anello ferroviario di Milano con la costruzione di nuove stazioni in corrispondenza degli incroci con le linee della metropolitana e l’adeguamento di quelle esistenti.

Il 65% della superficie totale, pari a oltre 675mila metri quadrati, sarà destinata a verde e spazi pubblici. Viene infine prevista la costruzione di 3.400 alloggi destinati a residenza sociale e convenzionata.

La notizia sul Portale del Comune di Milano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO